×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Riprende il processo contro l’indipendentismo. Partecipiamo numerosi!

Categoria: Comunicati

 

 

Nel silenzio generale è in corso il più grande processo all’indipendentismo della storia recente della Sardegna.

Il 12 ottobre, alle 10:00, si 12080742 10206809319743343 1154152228 nsvolgerà presso il Tribunale di Sassari l’udienza del processo contro diversi esponenti dell’ormai disciolta A Manca pro s’Indipendentzia e contro altri militanti dell’antagonismo sardo per fatti accaduti a cavallo tra gli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila. Ricordiamo che l’operazione Arcadia fu il frutto del cosiddetto “teorema Pisanu”, ovvero una vera e propria strategia repressiva tesa a pacificare definitivamente la colonia Sardegna per consegnarla tranquillamente a multinazionali ed Esercito Italiano, distruggendo tutte le istanze in lotta per una sua effettiva liberazione. L’operazione Arcadia fu volta ad ottenere due obiettivi ben specifici: 1. la distruzione della sinistra indipendentista 2. scongiurare l'unità delle forze indipendentiste. Per anni la parte più conseguente del movimento indipendentista, e non solo la sua sinistra, lottò duramente per denunciare la repressione e rispedire al mittente tutte le accuse frutto di una incredibile montatura giudiziaria, mediatica e politica. Dobbiamo purtroppo constatare però che su questo processo è calato il silenzio e l’attenzione del movimento indipendentista è rivolta altrove. Ci sembra un errore a cui è necessario rimediare, perché non esistono dati concreti che possano farci supporre che lo Stato italiano abbia cambiato strategia verso l’indipendentismo. La lotta contro la repressione e per le libertà democratiche fondamentali deve essere un volano di unità di tutto il movimento indipendentista e di tutte quelle componenti della società sarda che credono nelle libertà civili e politiche. Sotto processo non sono solo i militanti rinviati a giudizio, ma tutti coloro i quali dedicano la propria vita a difendere la Sardegna dalla colonizzazione. Su questo punto, come su altri di interesse nazionale, non ci si può dividere e si deve marciare compatti! Il Fronte Indipendentista Unidu sarà presente con una delegazione all'udienza del processo Arcadia e invita tutti i movimenti indipendentisti e i cittadini sardi sensibili di fronte all'ennesima tappa di un lungo e sanguinoso castello repressivo.

Accesso redazione

Utenti online

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

Utente