×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Fronte Indipendentista su campagna Bellieni

Categoria: Comunicati

Sassari-500x300-px-web

Alla cortese attenzione degli organi di stampa,

Oggetto: salviamo “Campagna Bellieni” e congeliamo il PUC

Il Fronte Indipendentista Unidu raccoglie e fa sua la denuncia lanciata dal Gruppo di Intervento Giuridico per salvare la “Campagna Bellieni” dalla cementificazione alla quale il PUC del Partito Piovra al governo della città di Sassari la condanna irrimediabilmente.
Già in diverse altre occasioni abbiamo manifestato la nostra preoccupazione di fronte ai pericoli di un Piano Urbanistico che, nonostante le tante modifiche, continua a presentare troppe “zone d'ombra”, in cui, per esempio, non è ancora chiara la possibilità di edificare o meno.
In passato abbiamo anche sostenuto la necessità di bloccare il PUC per sottoporlo alla supervisione di esperti paesaggisti e consulenti super partes, con il fine di salvare la corona ulivetata di Sassari, già largamente compromessa dalla speculazione edilizia degli scorsi decenni, e difendere in questo modo una città consumata dal cemento e dalle lottizzazioni.
E' evidente che qualche mese fa ci avevamo visto giusto, dal momento che oggi, grazie al Partito Democratico e alleati che governa la città, dobbiamo nuovamente scendere in campo per affiancare chi denuncia l’ennesima aggressione al nostro territorio.
Nel PUC fortemente voluto dall’asse Ganau-Sanna, infatti, i circa sette ettari della campagna Bellieni, in località Baddi Manna (vicino all’omonimo parco), passano dal vincolo di tutela paesaggistico del PPR a “zona C 3 – ERP”, vale a dire a zona ad alto indice di edificabilità, che prevede opere di “edilizia residenziale pubblica”.
Preso atto di quanto di quanto sopra esposto, il Fronte Indipendentista Unidu ribadisce ancora una volta la sua ferrea opposizione alla Giunta Sanna e agli interessi che questa rappresenta.

Il Fronte Indipendentista Unidu si impegna dunque a declinare sul territorio uno dei punti fondamentali del proprio programma, che ci vede opporci alla speculazione edilizia partendo dal principio secondo il quale il suolo è un bene prezioso che non deve essere sprecato e il paesaggio è un bene comune che deve essere difeso.

Il Fronte Indipendentista Unidu chiede quindi a gran voce che la Giunta blocchi immediatamente il PUC fino a quando una commissione di esperti non sottoponga a valutazione attenta le aree ritenute edificabili da un punto di vista paesaggistico, storico, ambientale e idrogeologico.

Fronte Indipendentista Unidu Tàtari

Accesso redazione

Utenti online

Abbiamo 37 visitatori e nessun utente online

Utente